Principali tipologie di avvocati in circolazione

Scopriamo meglio quali sono le principali tipologie di avvocati esistenti in circolazione: dal civilista al tributario, definiamo competenze e area di lavoro di ogni legale.

La Giurisprudenza è una branca molto vasta, ancora sconosciuta ai non addetti ai lavori. É per questa ragione che accade molto spesso di aver bisogno di un avvocato e di non sapere mai quale contattare. La laurea in Giurisprudenza è praticamente identica per ogni avvocato, come anche l’abilitazione professionale, ma questo non significa che non esistano delle sottili differenze tra un avvocato e l’altro, in particolar modo negli ambiti in cui ognuno è più competente.

Ecco perché abbiamo deciso di raccogliere le quattro tipologie di avvocato più comuni e le loro specializzazioni, per capire quali siano i loro ambiti di competenza, a prescindere dal fatto che lavorino presso uno studio fisico o che si occupino di consulenza legale online.

 

Competenze dell’avvocato civilista

L’avvocato civilista è colui che si occupa di tutte le cause in materia di diritto privato. Parliamo, quindi, di semplici cause tra vicini di casa, testamenti, successioni e recupero crediti.

Lavora, inoltre, anche su cause professionali come licenziamenti, mancato pagamento di stipendi e cause familiari come divorzi, separazioni ed affidamento dei figli.

Ci si reca da un avvocato civilista anche per risolvere determinate cause derivate da incidenti stradali, contro banche e finanziarie, ma anche per affitti e locazione degli immobili. La “Bibbia” dell’avvocato civilista è senza dubbio il codice civile, che regola tutti i rapporti tra privati ma anche la salvaguardia dei diritti di famiglia. Si tratta di una figura che si occupa di difendere l’assistito in casi di inadempienza contrattuale, in questioni familiari particolarmente complicate, ma anche se vengono violati i diritti di una singola persona (come nel caso della pubblicazione di immagini personali senza il consenso dell’interessato).

Competenze dell’avvocato penalista

L’avvocato penalista si occupa principalmente di reati, ovvero di tutte quelle azioni che integrano la violazione di una norma del nostro Paese. Il penalista difende chi è accusato della commissione di uno o più reati, ed entra in azione nel momento in cui viene presentata una denuncia o viene a conoscenza del reato. Il campo del diritto penale nel quale lavora l’avvocato è davvero molto ampio: parliamo di furti, reati societari, spaccio di droga, guida in stato di ebbrezza e omicidi stradali, oltre che i reati fiscali e quelli contro la pubblica amministrazione. Fanno parte dei reati anche anche quelli relativi all’esercizio di professione, come, ad esempio, le diagnosi o gli interventi sbagliati dei medici. Il libro a cui fa riferimento l’avvocato penalista è certamente quello il codice penale, che raccoglie tutte le leggi che regolano il rapporto tra cittadini e Stato.

 

Competenze dell’avvocato amministrativista

L’avvocato amministrativista, invece, regola i rapporti tra privati e pubblica amministrazione. Si occupa quindi di tutte le pratiche per la regolarizzazione dei permessi di soggiorno e le concessioni di licenze (ad esempio, per caccia o porto d’armi), ma valuta anche l’eventuale irregolarità di bandi o concorsi. Entra in gioco il legale amministrativo quando, ad esempio, un candidato decide di fare ricorso al TAR per via di un concorso palesemente truccato o quando un’impresa contesta il modo in cui viene svolta la gara per un appalto pubblico.

La branca di diritto che viene studiato è, ovviamente, quello amministrativo.

Competenze dell’avvocato tributario

L’avvocato tributario si occupa nello specifico di questioni fiscali: mancato pagamento di tasse, rimborsi e eventuali accertamenti emessi per mano dell’Agenzia delle Entrate. É un legale che si occupa in particolar modo di questioni economiche e non va assolutamente confuso con il commercialista che, a sua volta, si occupa di contabilità e assistenza fiscale.

La differenza tra le due figure è sostanzialmente questa: il commercialista è un esperto di conteggi mentre l’avvocato tributario non interpreta le leggi sulla base dei conti del commercialista ma interpreta le leggi tributarie e patrocina le controversie contro l’amministrazione finanziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *